Via libera del Cipe: alla Sicilia fondi Fas per 4 miliardi di euro

micciche-lombardo-tremonti(infophoto)

tremonti-lombardo-micicche (infophoto)


I Fondi per le aree sotto-utilizzate (Fas) sbloccati oggi dal Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) in favore della Sicilia ammontano a 4,313 miliardi di euro di cui il 43% rappresentano progetti per infrastrutture. Per la città di Palermo, sono stati stanziati 150 milioni di euro.

«Con la delibera di oggi – spiega il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli l’ammontare degli interventi infrastrutturali approvati dal dicembre 2008 raggiunge la soglia di 13,2 miliardi di Euro tra risorse pubbliche e private».

Il presidente del Consiglio nel corso del Cipe, secondo quanto riferito da fonti di palazzo Chigi ha annunciato che «si è già aperto un tavolo con le altre regioni» per sbloccare i Fondi per le aree sotto-utilizzate così come fatto per la Sicilia. Silvio Berlusconi non esclude che «se qualche regione presenterà il piano in tempo, si possa convocare un Cipe durante le vacanze».

Ora, sottolinea il ministro dell’Economia «le discussioni di un disegno del Nord contro il Sud sono chiuse». «La questione Mezzogiorno – dice Giulio Tremonti è una questione nazionale e come tale va affrontata, non con strumenti ordinari ma speciali. È necessaria una visione politica più generale e bisogna cominciare a ragionare su un piano, come il piano Marshall, su una dimensione temporale che va sul decennio e che scavalla il 2013». E sulla possibilità di ricorrere a una nuova cassa del Mezzogiorno: «serve una struttura politica a servizio di una visione politica. È troppo presto per dire quale sarà la struttura».

Soddisfatta il ministro per l’Ambiente: «si è ricostruito il rapporto tra noi», dice Stefania Prestigiacomo che ringrazia il ministro Tremonti: «conferma il lavoro del governo per dare risposta alle aspettative del mezzogiorno grazie anche alla fiscalità speciale, il sostegno alla legalità e il piano infrastrutture».

Il ministro per le Attività economiche sottolinea invece: «l’approvazione sta a indicare il nuovo rapporto che vogliamo avere con le Regioni sui i 27 miliardi dei fondi regionali Fas. La Sicilia -dice Claudio Scajola ha iniziato a ottobre 2008 con istruttorie lunghe. Su indirizzo del presidente del Consiglio abbiamo iniziato con la Sicilia che aveva l’iter istruttorio più avanzato».

Felice di aver raggiunto questo risultato il sottosegretario Gianfranco Miccichè: «abbiamo fatto delle scaramucce di cui ci assumiamo delle responsabilità per arrivare a ottenere un risultato di pace che fosse soddisfacente per tutti». E il partito del Sud? «Ho sempre detto che il partito del Sud non era obiettivo, ma uno strumento per raggiungere un obiettivo. Se lo strumento per raggiungere questo obiettivo diventa il ministro Tremonti sono felice».
Soddisfatto anche Raffaele Lombardo. «Il ministro dell’Economia in un confronto molto serrato mi ha illustrato una serie di linee strategiche dell’economia del nostro Paese che mi hanno convinto circa scelte che dovranno essere fatte in ordine di questo piano per il Sud». Plaude alle decisioni del Cipe anche il sindaco di Palermo, Diego Cammarata.

Il Cipe ha dato il via libera anche all’assegnazione di 40 milioni di euro per la ricostruzione dell’Università dell’Aquila.

Fonte: ilSole24Ore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...