Sigma Barcellona, si riparte

tifo barcellonese
tifo barcellonese
Capita di sentirsi elettrizzati, in fermento, adrenalinici. E’ questo lo stato d’animo a Barcellona Pozzo di Gotto. A pochi giorni dall’esordio in campionato, seppur in trasferta a Ruvo di Puglia, è tutto pronto.
Si parte da un dato di fatto: il precampionato e le fasi di Coppa Italia hanno evidenziato che i giallorossi della Sigma Barcellona sono pimpanti, freschi e dunque pronti per la nuova stagione agonistica.
I dati fuoriusciti da questa pre-season collocano gli uomini di Gramenzi, da tutti definito già il miglior acquisto estivo del team Bonina, come la squadra da battere, una gruppo attrezzato e dalle qualità tecniche all’unisono, caratterizzate da una comune volontà, ovvero fare bene e subito.
Dopo aver raggiunto le Final Four di Coppa Italia LNP dove affronterà la Fortitudo Bologna, adesso è aria di campionato e si ricomincia dalla serie Play-off persa contro Latina. L’esperienza si sa, forgia il carattere e ti dona consapevolezza.
E riparte pure la tifoseria, leone indomabile spinto dalla passione. Infatti è notizia di questi giorni che i tifosi stanno organizzando la trasferta in pullman alla volta di Ruvo per stare vicino alla squadra e far sentire il loro calore a Li Vecchi e compagni.  E proprio i giocatori, componente fondamentale del team, hanno dato segnali importanti in questi primissimi mesi, prima con la preparazione e poi con la sequela di sconfitte inflitte agli avversari, non per ultime le belle vittorie contro Sant’Antimo dell’ex indimenticato Mike Gizzi e nella finale del concentramento sud di Coppa contro Palestrina.
I nuovi arrivi si sono amalgamati con cura grazie al sapiente lavoro tecnico del team e adesso con l’inizio della stagione dovranno confermare le attese e le speranze che società e tifosi ripongono su di loro.
I successi danno fiducia e consapevolezza dei propri mezzi, una linfa motivazionale che servirà da trampolino per la nuova stagione di A dilettanti, un campionato tra l’altro duro e molto faticoso considerata la lunghezza.
La prossima avversaria, l’Adriatica Industriale Ruvo di Puglia, è una matricola terribile allenata da un ottimo coach  come Giulio Cadeo che, seppur giovane, ha alle spalle già tantissime panchine da protagonista in A (non vanno dimenticati i suoi trascorsi a Varese dove ha raggiunto anche i quarti di Coppa Uleb)  e ha a disposizione egregi giocatori che vorranno subito far bene davanti ai propri tifosi. Dunque un motivo in più per Barcellona, un banco di prova per saggiare il pathos del campionato e tentare di iniziare bene e col piede giusto.
Quello che resta sarà il parquet a riferirlo; quello che si sa già è che c’è un motore che romba e ha voglia di correre, spinto da una passione innata che unisce: il tifo. Barcellona è pronta e grida presente… ops presenti.
di Mario Garofalo

www.serieadilettanti.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...