Sigma Barcellona – Publisys Potenza: Tabellino, Cronaca e Pagelle

Sigma Barcellona-Publisys Potenza 67-62
 
SIGMA BARCELLONA: Guarino 6, Bisconti 17, Panzini, Svoboda 13, Li Vecchi 8, Fratini, Bucci 10, Mocavero 7, Emejuru, Bonessio 6. All.: Gramenzi.
PUBLISYS POTENZA: Fazio 3, Casella ne, Lo Russo, Ruggeri 8, Rato 6, Antrops 27, Santamaria ne, De Bartolo 6, Carrichiello 6, Vetrone 6. All.: Paternoster.
ARBITRI: Morante Luigi di Forlì (FO) e Rudellat Marco di Nuoro (NU)
NOTE – Parziali: 20-13, 30-31, 41-46. Tiri liberi: Barcellona 9/15, Potenza 8/13.
Percentuali dal campo: Barcellona 20/40 da 2, 6/19 da 3; Potenza 15/28 da 2, 8/23 da 3.
Rimbalzi: Barcellona 31, Perugia 32. Usciti per 5 falli: Bisconti e Vetrone.
 
 
di Mario Garofalo
 
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) – Per Barcellona ci sono volute le cosiddette sette camicie per cavare il ragno dal buco e incamerare la seconda vittoria stagionale. Una vittoria “last minute” per i ragazzi di coach Gramenzi, poiché Potenza non ha mollato mai, neppure quando tutto faceva presagire un cambio di rotta. Ruggeri e compagni hanno giocato la loro partita, restando anche avanti per lunghi tratti del match e tenendo il Barcellona in tensione con un gioco lineare e molto attento. Comunque vada i due punti vanno alla Sigma, che non avrà fatto una grandissima partita , ma ha saputo reagire alle difficoltà degli ultimi minuti grazie alle triple di Li Vecchi e Ariel Svoboda. Per Potenza un amaro ritorno in Basilicata, con il fardello dello zero in classifica a condire più amaro questa sua prima fase di torneo.

 

LA CRONACA – Barcellona parte con i due lunghi Bisconti e Mocavero in quintetto, mentre Potenza, considerati gli infortuni di Maioli e Silvestrini, si affida al duo di esperienza Ruggeri – Antrops ed a due under fra i cinque in campo, De Bartolo e Vetrone.
La gara appare sin dalle prime battute come un reciproco studio di mosse, infatti la via del canestro si vede col contagocce (9-5 al 5’). Poi fuoriesce l’acume di Barcellona, che a metà tempino schizza via con un parziale di 13-0 , guidato da Bisconti (in giornata positiva) e da Bonessio (3/3 in pochi minuti). Il tutto fa presagire al peggio per coach Paternoster ma non è cosi, infatti Antrops si fa portavoce di ventura e limita i danni sul finire di tempo con due liberi (20-13 al 10’). Il primo quarto regala segnali positivi per i locali, soprattutto per la prova dei lunghi che in attacco creano scompiglio. Il secondo quarto parte molto bene per Potenza che grazie ad un mini-parziale di 0-5 siglato Antrops si rimette in carreggiata. Un fallo antisportivo ed una schiacciata di Bisconti ricacciano gli ospiti sul – 6, ma Potenza non demorde e con un controbreak micidiale di 0-6 si riporta in partita (26-26 al 18’). A questo punto si gioca colpo su colpo e prima Svoboda (29-26) e poi Rato (29-29) si dividono la scena dalla lunga. Poi è il giovane Fazio a rubare palla e segnare a pochi secondi dalla fine del tempino, che si chiude con un libero di Guarino (30-31 al 20’). Potenza riesce ad imporre il proprio ritmo, non sentendosi mai doma di un Barcellona che tira malissimo nei primi due quarti (1/8 da 3 e 5/11 ai liberi).
Il terzo quarto riprende con Barcellona che opta per il quintetto basso con il solo Mocavero a reggere la baracca (32-31). Potenza continua nel suo disegno e grazie alla tranquillità di certi suoi giocatori, come ad esempio Antrops (8 punti consecutivi), imbuca Barcellona da tutte le parti. La difesa a zona degli ospiti limita e molto gli attacchi sterili di Guarino e compagni e, dopo due minuti di blackout di punti, la risposta arriva prima da Bucci e poi da una tripla del play ex Treviglio. Potenza sembra giocare col coltello tra i denti e Antrops non ne sbaglia una (39-41 al 28’). Ruggeri riesce anche a segnare con tiro libero aggiuntivo (39-44). Allo scadere limita i danni Ryan Bucci, dopo un canestro di un pronto Vetrone (41-46 al 30’).
La tranquillità di Potenza di andare al tiro appare ingombrante in certi casi, mentre Barcellona non riesce a metterla dentro pur creando situazioni di tiro ottime.
Il quarto quarto si apre con una tripla, la prima, di Li Vecchi che infiamma il Palalberti (44-46). Barcellona prende fiducia e dopo un fallo antisportivo ai danni di Lo Russo, all’esordio, sembra scappare via con Svoboda dalla lunga (51-48 al 34’). Ma Potenza non si abbandona e a poco meno di 4 minuti dalla fine è De Bartolo a firmare il sorpasso (51-53). I neri di Potenza non si arrendono neanche ad un’altra tripla di Li Vecchi e rispondono con Antrops (56-56). Le ultime battute sono al cardiopalmo e nella girandola di cambi e timeout, dopo i canestri di Antrops e Svoboda, c’è tempo sia per l’argentino che per De Bartolo a darsi battaglia a suon di canestri dalla lunga (63-61 al 39’). Gli ultimi secondi premiano la freddezza di Barcellona che segna prima con Guarino in penetrazione e poi dalla linea della carità con Li Vecchi (67-61 a 12’’ dalla fine). Potenza limita il gap con Rato dalla lunetta ma è già la fine.
Più squadra Barcellona che grazie ai suoi uomini porta a casa la vittoria, mentre per Potenza il limite sembrerebbe la panchina corta, infatti nonostante la prova egregia appare ancora troppo Antrops (27 punti) e Ruggeri dipendente.

Le pagelle di Barcellona -Potenza:  di Mario Garofalo

www.serieadilettanti.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...