Sigma batticuore. Matera deve arrendersi

Sigma Barcellona-Bawer Matera 74-68
 
Guarino (foto Ale Denaro)SIGMA BARCELLONA: Guarino 12, Bisconti 10, Panzini, Svoboda 10, Li Vecchi 5, Fratini, Bucci 23, Mocavero 13, Emejuru ne, Bonessio 1. All.: Gramenzi.
BAWER MATERA: Amadori, Maestrello 21, Gergati 12, Provenzano 18, Longobardi 6, Lovatti, Hassan, Candido 11, Grappasonni ne,Gaudiano ne. All.: Corà.
ARBITRI: D’Amato e Lestingi.
NOTE – Parziali: 21-22, 39-43, 56-52. Tiri liberi: Barcellona 15/18, Matera 9/14. Percentuali dal campo: Barcellona 25/47 da 2, 3/19 da 3; Matera 16/30 da 2, 9/24 da 3. Rimbalzi: Barcellona 38, Matera 29. Usciti per 5 falli: Bisconti e Longobardi.
 
 
di Mario Garofalo
 
BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME) – Contro il Matera si doveva vincere e si è vinto. Il Barcellona chiude il trittico di partite casalinghe con un en-plein, anche se regala ai suoi tifosi un altro finale al cardiopalmA. La vittoria su Matera per 74-68 si è materializzata solo nei minuti finali, quando i ragazzi del Longano hanno stretto le cinghie e, supportati dal proprio pubblico,hanno mantenuto inviolato il fattore campo e hanno dato continuità alle precedenti vittorie contro Perugia e Potenza. Adesso le distanze dal gruppo di testa, due vittorie, si fanno meno cospicue. Matera è arrivata in Sicilia priva di due uomini fondamentali come Gilardi e Grappasonni (in panchina ad onor di firma), eppure ha messo per lunghi tratti alle corde la squadra di coach Gramenzi con buone percentuali dal campo, soprattutto nei primi due quarti.
LA CRONACA – Barcellona, a differenza di domenica scorsa, parte con Li Vecchi in quintetto a supporto di Bisconti, mentre Corà opta per Gergati e Candido come sostituti dei due infortunati. Il primo periodo sembra presagire allo spettacolo con tap-in, schiacciate e combinazioni di spessore, ma è una parvenza per occhi affamati, infatti ci si rende subito conto che sono le difese a non farla da padrone. Prima due bei canestri di Bisconti e più avanti Provenzano, coadiuvato da Gergati ,mettono la freccia sul punteggio (9-13). Il ritmo sembra alto e Guarino sembra in serata, tant’è che prima segna e, dopo un canestro più fallo di Gergati e due canestri di Longobardi, poi serve Ryan Bucci che gigioneggia con fervore a seguito di una tripla di Svoboda (21-22 al 10’).
Matera parte bene nel secondo quarto grazie ad un super Maestrello che rifila nel giro di pochi minuti due triple consecutive (23-30 al 12’) e regala ai suoi il massimo vantaggio:+7. Barcellona non si affanna e grazie a Svoboda e Bucci ritorna in partita con un parziale di 7-0. A questo punto la partita è punto a punto e dopo due liberi di Mocavero nel finale, è Provenzano a fare la parte del protagonista. L’ex Ferentino prima mette due liberi e poi chiude il tempino con una tripla (39-43 al 20’).
Barcellona tira male (42 % dal campo), lasciando molti varchi in difesa e Matera ne approfitta, dimostrando di essere una lontana parente della squadra che ha perso di 27 punti domenica scorsa in casa contro Palestrina.
L’intervallo regala un copione diverso all’incontro, infatti la Sigma Barcellona rientra in partita con determinazione , concedendo un po’ meno a Longobardi e compagni. Prima limita il gap con due canestri di Svoboda e Bucci (di pregevole fattura) e poi si schizza via col punteggio, culminando nel +5 con la schiacciata in contropiede di Mocavero. Guarino tiene in mano il timone, ma Maestrello infila un’altra bomba che pianta il risultato sul 52-50: mancano due minuti alla fine del quarto. Le maglie della difesa sembrano più strette a questo punto del match e dopo un canestro per parte è ancora Ryan Bucci il “martello” della Sigma (56-52 al 30’).
L’ultimo quarto è un’altalena di emozioni poiché Matera non sente per niente la pressione e gioca con raziocinio e Barcellona limita i danni con delle stentate, ma per lo più vitali, conclusioni al tiro. Provenzano ricomincia alla grande nei primi minuti del quarto con 6 punti consecutivi (58-58 al 33’), costringendo la troupe di Gramenzi agli straordinari. Bisconti risponde con quattro punti consecutivi per la sua squadra ma non ha il tempo di godersela tutta in quanto gli viene fischiato il quinto fallo dopo il ritorno di Matera con Longobardi (60-60 al 36’). Provenzano sembra scatenato in attacco e lo dimostra ancora una volta con una tripla. Bucci risponde con quattro punti consecutivi di essenziale importanza e riporta Barcellona con la testa avanti (66-63 al 37’).
Ancora una volta Maestrello da 3 rimette la squadra materana sulla parità assoluta e ci vogliono 5 punti consecutivi  di un fin lì spento Li Vecchi, intervallati da un canestro di Candido servito da Longobardi, a rimettere la squadra di casa in vantaggio ad un minuto dalla fine (71-68). Poi le circostanze aiutano Barcellona, poiché dopo la girandola di timeout e cambi , prima Candido dai liberi(0/2) e poi una rimessa errata di Provenzano spianano la strada al Barcellona. Mocavero da sotto e Guarino ai liberi(1/2) suggellano la vittoria della Sigma Barcellona (74-68). Dunque vittoria con sofferenza per i siciliani e tanta amarezza per i materani, imbeccati cosi nella terza sconfitta consecutiva. Barcellona adesso si ritrova più vicina alla vetta e divide la piazza con Siena in vista del prossimo impegno esterno contro Molfetta. Matera, invece, da oggi ha la coperta più corta e sarà ancora trasferta domenica: c’è il lanciato Ostuni ad attenderla.

www.serieadilettanti.it

 

Le pagelle di Barcellona – Matera   di Mario Garofalo

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...