Gramenzi: “Più si lotta e meglio è”

di Mario Garofalo
www.serieadilettanti.it

Barcellona stasera a Perugia convoglierà verso il mini trittico di due trasferte che la vedrà affrontare nel giro di otto giorni prima la Liomatic di coach Buscaglia (vittoria per i siciliani all’andata) e poi il fanalino Potenza, che divide l’ultima posizione con Molfetta.
Tutto volge per il meglio in casa barcellonese e la volontà di fare bottino pieno è stata la costante dell’intera settimana post-San Severo. Bisconti è ritornato a piena disposizione dopo i problemi fisici della scorsa settimana e tutto fa presagire che il duello contro il pari ruolo Marco Pazzi (in estate molto vicino a Barcellona) sarà l’anello della bilancia della sfida odierna.
Perugia arriva al match casalingo dopo la vittoria al fotofinish di Potenza, mentre dall’altra parte del parquet umbro ci sarà una squadra rinvigorita dalla vittoria contro San Severo. Intanto il tecnico Franco Gramenzi tiene alta la tensione: “Questa gara, oltre ad essere un match ad alto rischio, apre i battenti di una fase importante e sarà la prima di dieci partite che da qui a fine marzo chiuderanno la stagione regolare. Se andassimo a vedere la classifica ci accorgeremmo che le ultime due si giocheranno fino alla fine la penultima posizione per non retrocedere, mentre tutte le altre da Agrigento in su si daranno battaglia per i playoff. Questo sottolinea – continua Gramenzi – l’equilibrio del girone e la difficoltà che questo tipo di gare avranno da qui in poi dunque, più si lotta meglio è per tutti”.
L’avversario è un team quadrato che poggia il suo gioco, e soprattutto i risultati, sulle qualità tecniche dell’asse play-pivot, formata da Caroldi (ex Trapani) e Pazzi. Inoltre è una neo promossa che comunque non nasconde le sue velleità di centrare l’obiettivo playoff e che al PalaEvangelisti, teatro della sfida, ha un ruolino di tutto rispetto (6v e 2s): “Perugia sta disputando un ottimo campionato – continua il tecnico teramano – e da matricola è riuscita ad inserire bene il telaio dello scorso anno, aggiungendo poco ma con qualità. Noi, come al solito, dobbiamo giocare la nostra pallacanestro e andiamo a Perugia per vincere”.
In casa Sigma l’ultima vittoria ha dato morale, dopo la sconfitta precedente di Matera e, ritornando al match contro San Severo, il coach dei barcellonesi ri-analizza alcuni aspetti del match in funzione della gara contro Perugia: “E’ chiaro che abbiamo sofferto, ma alla fine la vittoria è significativa sul piano pratico. Contro Perugia saremo sicuramente più attenti, soprattutto in quelle parti del campo (zona dei lunghi ndr) dove siamo stati penalizzati. Per adesso non mi preoccupo – continua Il coach di Barcellona – poiché gli alti e bassi fanno parte di una stagione. Lavoriamo da tanto tempo su questo aspetto e sono certo che ritorneremo a rodare con costanza”.
Intanto dal mercato (chiuderà il 28 gennaio) rimbalza il nome dell’ala di Buenos Aires Manuel Carrizo, oggi a Montecatini nel girone settentrionale della A dilettanti. Il coach barcellonese è lapidario: “Non guardo con occhio attento al mercato”.
Una curiosità comunque riemerge dal recente passato di coach Gramenzi e Manuel Carrizo. I due si resero protagonisti con la Prima Veroli nella stagione 06/07, dove centrarono la promozione in Lega Due. Con loro anche un certo Francesco Guarino, oggi regista indiscusso della Sigma.

Mario Garofalo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...