Li Vecchi: “Decisiva per entrambi”

Ago Li Vecchi (Foto Denaro)

 di Mario Garofalo (serieadilettanti.it

 

Barcellona – Ostuni, oltre ad essere la partita più attesa dell’intera regular season del girone B, sarà palco dove gli attori principali saranno i rispettivi big presenti sul parquet. E’ fuor di dubbio che il surplus sarà dettato da qualche scelta tattica dei due coach o da qualche giocata del singolo.
I “duelli” saranno molteplici, anche perché di materiale non ne mancherà. Da attenzionare anche le panchine dei due team, nella quale risiedono facce note e meno note che potrebbero risultare utili quanto decisive. “Partita decisiva per tutti e due. Chi vince fa un balzo importante in avanti e si mette al sicuro per la prima posizione”.

A sottolinearlo è Agostino Li Vecchi, il capitano della Sigma Barcellona.

 

Ultimamente il calo fisico del Barcellona appare viaggiare in simbiosi con la condizione del proprio front man: “Credo che sia normale il calo di gennaio e febbraio dopo cinque mesi di altissimo rendimento. Ci aspettavamo questa fase e credo sia fisiologico – afferma l’ala di Acri. Dobbiamo tenere presente che durante l’anno non tutti possiamo essere freschi allo stesso modo, chi prima chi dopo ha una fase altalenante. Per quanto mi riguarda – continua Li Vecchi – riconosco di non stare benissimo e sto lavorando affinché la mia preparazione vada di pari passo agli altri. Dobbiamo mettere da parte la stanchezza e reagire alla scorsa sconfitta con una bella vittoria contro Ostuni”.
Barcellona sicuramente avrà la spinta del pubblico amico, vero e proprio coadiuvante dei dieci successi interni del team di coach Gramenzi: “Sappiamo tutti che un punto a nostro favore sarà il pubblico del Palalberti, il vero sesto uomo. Le partite comunque vanno vinte sul campo – continua il capitano – e se non giochiamo al 100% rischiamo di perdere, poiché Ostuni è una squadra tosta. Se siamo brillanti porteremo i due punti dalla nostra
Barcellona rispetto al successo dell’andata non attraversa un ottimo momento: “Rispetto all’andata viviamo due condizioni differenti. Oggi loro non perdono colpi e sono sempre pronti per reagire con forza a tutte le situazioni che si creano durante il match. Questo è sinonimo di concentrazione – continua – e ci vorrà un super Barcellona per averla vinta”.
Parole sagge, parole di capitano: “Quando sei il capitano di una squadra costruita per vincere è normale che ti devi assumere tutto, dalle critiche agli onori, e sono queste partite che ti fanno rendere ulteriormente conto di quanto sia grande la posta in palio. Cercherò di trasmettere ai miei compagni la giusta tranquillità che ci consentirà di farci ragionare e leggere bene le situazioni sul parquet”. (m.g.)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...