Barcellona a Sant’Antimo per il bis

Ryan Bucci (FOTO ALE DENARO)

di Mario Garofalo
www.serieadilettanti.it

Archiviata gara-1 è già scattato il countdown alla seconda sfida per la Sigma Barcellona.
L’1-0 ai danni dell’Igea Sant’Antimo è un buongiorno ai playoff intrinseco di buonumore, anche perché iniziare col piglio giusto è sempre stato sinonimo di buona speranza.
La gara contro i campani, agguantata al fotofinish, non ha convinto tutti sul piano del gioco e della spettacolarità, ma quando si parla di playoff l’estetica lascia il tempo che trova ed è la concretezza a rendere più vivo il percorso.
La squadra e coach Gramenzi, rispettati i piani di inizio stagione riguardanti il primo obiettivo utile, sono allineati e compatti e vorranno cercare il bis sul campo ostico del PalaPuca. Chiudere subito la pratica Sant’Antimo risulterebbe utile soprattutto per quanto concerne la tenuta fisica, letteralmente sollecitata quando si gioca ogni tre giorni.

UN PASSO INDIETRO..AL PASSATO
– Domenica scorsa si son scrutati alcuni tra i punti cardine del roster barcellonese, un palco giocatori in grado (tutti) di fare la parte dei leoni, anche quando viene meno l’impulso ordinario di chi, cause forza maggiore, non rende per come dovrebbe. Le prove di Emejuru e Mocavero, in assistenza alla superlativa performance di Bonessio (11+11 al conto) chiarificano ulteriormente quello che rappresenta l’indotto secondario (per cosi dire) di Barcellona, team completo e lungo sul piano delle rotazioni.
Ma non si sapevano già queste cose? Ribadirle, soprattutto sul parquet, è sempre un ottimo segnale di presenza. A quanto detto va aggiunto la sua conseguenza o alle volte presupposto, ovvero il carattere di tutti i giocatori. Anche per questo non si può parlare più di fortuna se poi nella maggior parte dei casi i due punti sono andati alla compagine del Longano.

ATTENZIONE –  La voglia di rivincita di Gizzi e compagni di rimandare la serie alla prima domenica di maggio non trova connotati confortanti al team di Foglia solo per via del fatto che si giocherà sul proprio campo. La mole di gioco, soprattutto atletica, dimostrata da Sant’Antimo domenica scorsa al Palalberti rappresenterà tantissimo in gara-2. I campani sono una squadra viva e di tutt’altra veduta rispetto a come poteva pensare la maggior parte dei cestofili, ovvero come una squadra con la testa già al mare. Gizzi e compagni vorranno far bene, ma la pressione, stavolta, sarà tinta di biancorosso vista la gara da dentro o fuori.

                                                                    
PREVIEW? – Quello che si sa è tutto o forse niente. Squadre blindate e bocche a tratti cucite.
I playoff impongono intensi allenamenti e programmi senza sosta. Dalla Sicilia alla Campania qualcosa si muoverà. Buon basket a tutti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...