Barcellona ha scelto: Pancotto nuovo coach

Fumata bianca sul prossimo allenatore che siederà sulla panchina della “nuova” Barcellona targata LegaDue. E’ Cesare Pancotto, tecnico marchigiano con alle spalle numerose esperienze in Lega A e Legadue. Le volontà della società di Via Roma erano chiare e lo si era capito da tempo. Dopo aver ricevuto il no di Recalcati si era lasciato intendere che la possibilità di piazzare un grande nome sulla panchina giallorossa non era utopia e così è stato. Pancotto rappresenta per la categoria certamente un lusso e questo sta a significare ulteriormente che Barcellona non ha nessuna intenzione di fare la parte della comparsa nel secondo campionato professionistico nazionale. Sciolta la delibera sul tecnico della promozione Franco Gramenzi (un tecnico dal mercato assicurato), arrivata dopo un cordiale colloquio tra la società e il tecnico teramano, la società del presidente Bonina ha puntato dritto su Pancotto, che da circa un mese ha concluso la sua esperienza in Irpinia alla Scandone Avellino, ottenendo la salvezza nella massima serie corroborata da un’egregia semifinale in Coppa Italia.
Cesare Pancotto è un tecnico di grande prestigio ed esperienza, difatti ha alle spalle ben venticinque stagioni nelle serie professionistiche. Inizia il suo percorso di allenatore nella squadra della sua città, la Cida Porto San Giorgio, raggiungendo traguardi storici per la città marchigiana (cavalcata dalla C alla A2). Dopodiché sono anni di grande sostanza, i quali lo vedono protagonista in piazza importanti come Forlì, Sassari e soprattutto Pistoia dove ottiene la promozione nella massima serie. I successivi quattro anni (93-97) alla guida della Mens Sana Siena lo consacrano, così come gli anni di Trieste, Teramo e Udine (5° posto). Poi non riesce nel tentativo di salvare la Fortitudo, finendo con l’esperienza in Campania.
Una carriera di spessore che segna ulteriormente l’importanza dell’ingaggio della squadra siciliana. Il nuovo tecnico di Barcellona conta, tra le altre in carriera, anche tre promozioni dalla A2 alla A.  
Allenatore dell’anno per tre volte (1984, 1996, 2006), ha nel suo personale palmares anche l’importante riconoscimento, conseguito nel 1995, del Premio Reverberi, trofeo annuale riconosciuto dalla Fiba per i migliori personaggi del basket italiano. La società non si nasconde dietro facili proclami e si dichiara, attraverso le parole del presidente Bonina, fiduciosa e soddisfatta per l’importante ingaggio di Pancotto: “Sono contentissimo – afferma il numero uno barcellonese – poiché abbiamo preso un allenatore di prima fascia e senza dubbio il meglio che questa piazza poteva aspettarsi. La scelta di puntare su di lui è stata dettata dal progetto che abbiamo in cantiere per il nuovo corso, un corso – continua Bonina – che vedrà Pancotto accompagnarsi al nome di Barcellona per due anni. Credo che il nostro entusiasmo e il nostro progetto lo hanno spinto a scegliere questa piazza”.
Il presidente non dimentica comunque chi fino ad oggi è stato l’allenatore della sua squadra: “Credo che sarà difficile dimenticare Gramenzi, un tecnico vincente. Ha capito le nostre intenzioni e lo ringrazio pubblicamente per quello che ci ha donato e per la persona che si è sempre rivelato, un grande uomo e un tecnico di spessore”. Dunque da Gramenzi a Pancotto, per una nuova era tinta di giallorosso.

Fonte: serieadilettanti.it
Autore: Mario Garofalo 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...