A Te

A chi aspetta il treno e la pancia scoppia
A chi ritarda il colpo per vedere un po’ di più
A chi canta il passato per aggiustare il suo presente
A chi non vuol sentire per non capire un po’ di sé

A chi lascia qualcosa per ritrovarsi leggero
A chi maschera il proprio volto per sembrare divertito
A chi desidera e lotta senza freni
A chi guarda l’oggi in una dimensione futuristica

A chi la pace l’ha già fatta
A chi del proprio credo ne ha fatto vita
A chi sembra qualcosa e lo condivide
A chi non serve a nulla ed è qualcuno

A chi cambia tutto ma il fastidio resta
A chi non se l’aspetta
A chi prende tutto senza particolari indugi
A chi il suo sacrificio è servito a tutti

A chi muore di speranza
A chi macchia il suo vestito
A chi non ne ha azzeccata una
A chi indica il colpevole

“..la reazione allergica al tessuto sociale non è mai una prerogativa di successo
la panzana, invece, non va confusa con la mancata comunicabilità dell’uomo”

Mar.Gar.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...